Vitigno: Insolia

27 Maggio 2007 di Mezzapelle Vito


Condividi il post suShare on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

              ·    Sample Image    Cenni storici Antica origine, incerta l’area geografica ma si presuma che il vitigno provenga dal Medio Oriente. Ha numerosissimi sinonimi ma quelli più utilizzati sono “Ansonica” per alto suo nome ufficiale nel Catalogo nazionale delle varietà ad uve da vino ed “Inzolia” in Sicilia.

·        Descrizione ampelografica L’apice aracnoideo, verdastro spesso nelle foglie esterne verde grigio; foglioline apicali a doccia, spesso la seconda e terza sono distese; colore verde bronzeo brillanti e pentalobate; foglioline basali ondulate o quasi spiegate con lobi speso rivolti verso il basso; superiormente quasi glabra di colore verde chiaro, inferiormente lembo glabro con pochi peli setolosi; profondamente pentalobate e seno peziolare strettissimo con bordi quasi sempre sovrapposti; asse da quasi curvo a quasi eretto.La foglia adulta si presenta pentalobata, seno peziolare profondo, assai stretto e con bordi sovrapposti; pagina superiore glabra di colore verde ed inferiore di colore verde chiaro, glabra; picciolo glabro di colore rossastro sul lato esposto al sole.Le bacche si presentano compatte, di forma piramidale, alati. Acino medio grande ellissoide; buccia coriacea molo pruinosa di colore grigio- giallo, grigio – verde in ombra e grigio – dorata o ambrata nella parte esposta al sole; consistenza della polpa croccante di sapore dolce e poco tannica.   

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Dott. Enologo - Vito Mezzapelle Part. I.V.A. 02598710818