Sicilia: Vini di Qualit

19 Luglio 2007 di Mezzapelle Vito


Condividi il post suShare on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La Sicilia: per condizioni climatiche, temperatura mite, terre collinose, leggera brezza di mare e sole acceso, costituiscono strumento attraverso il quale i territori vinicoli e le relative produzioni possono essere divulgati, commercializzati e fruiti in forma di offerta turistica. Queste qualità risulta no ideali e rendono la Sicilia l'isola del vino.

In quest’ultimi anni il vino siciliano ha assunto risonanza sia in campo nazionale che internazionale, ottenendo riconoscimenti di prestigio. Ciò è dovuto alle caratteristiche pedoclimatiche della Sicilia, ma anche ai nuovi indirizzi della viticoltura e della tecnica di vinificazione e conservazione dei vini, nonché di commercializzazione, che hanno consentito di valorizzare a pieno le qualità intrinseche del prodotto di partenza.

La maturazione delle uve siciliane è caratterizzata dagli stress termici e idrici che spesso che spesso risultano positivi con limitati carichi produttivi; i tannini delle bucce presentano una limitata astringenza e conferiscono in breve tempo morbidezza e volume in bocca.

In quest’ultimo trentennio c’è stata, infatti, una revisione delle strategie produttive e commerciali: si è passati da vini da taglio venduti allo stato sfuso a vini di qualità imbottigliati. C’è stato, inoltre, un ammodernamento delle strutture sia in ambito viticolo che enologico.

L’affermazione del vino siciliano non è, però, solo dovuta alle particolari condizioni pedoclimatiche  e quindi alla buona materia prima di partenza, alle moderne attrezzature w alla razionalità della tecnica di produzione, ma anche alla maggiore dinamicità e capacità di penetrazione nei mercati della nuova classe imprenditoriale, tecnicamente preparata, che ha indirizzato la produzione verso il vino imbottigliato di qualità.

In quest’ultimi anni si è avuto un proliferare di piccole e medie aziende e cantine produttrici di vino di particolare pregio, che vinificano, imbottigliano e commercializzano. Attualmente le strutture enologiche di trasformazione dell’uva da vino sono 272, mentre le aziende che imbottigliano sono 190, di cui 30 organismi associativi.

Fonte: www.antichivigneti.eu 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Dott. Enologo - Vito Mezzapelle Part. I.V.A. 02598710818