I risultati della XIII edizione del Concorso Enologico Internazionale “Selezione del Sindaco”

7 Giugno 2014 di Mezzapelle Vito


Condividi il post suShare on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

 

di Vito Mezzapelle


A pochi giorni dalla fine delle sessioni di degustazione del XIII Concorso Enologico InternazionaleSelezione del Sindaco”, sono stati resi noti i vini, che riceveranno le Gran Medaglie d’Oro, Medaglie d’Oro e Medaglie d’Argento a loro assegnate…

 

 

Il concorso sotto il patrocinio dell’OIV (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino), è organizzato da Recevin (la Red Europea de Ciudades del Vino), Associazione Nazionale Città del Vino e Tessere srl, ed ha lo scopo di valorizzare le piccole e medie partite di vino di qualità prevedendo anche la partecipazione congiunta dell’azienda produttrice e del comune nel quale si trovano i vigneti di produzione.

 

Quest’anno, la “Selezione del Sindaco” si è svolta, dal 30 maggio al 1 giugno,  nella bellissima città trentina di Bolzano, presso il museo di arte moderna e contemporanea  “Museion”.  Una location davvero molto particolare: il Museion è un imponente palazzo in vetro che funge da punto di unione tra la città antica e quella moderna, affacciandosi sui tranquilli prati che costeggiano il fiume Talvera.

 

 

Museion

 

Sala degustazione

 

 

 

Le commissioni, che hanno degustato e valutato più di 1000 vini, erano composte da enologi, giornalisti ed esperti provenienti da Italia, Germania, Lussemburgo, Portogallo, Slovacchia, Austria, Belgio, Francia, Romania, Croazia, Moldavia, Russia, Korea. In particolare, dalla regione Sicilia, come commissari degustatori siamo stati in 4: oltre me, gli enologi Luciano Parrinello, Bruno Fina e Gianni Giardina (vice presidente nazionale dell’Onav) e Luigi Salvo (della delegazione A.I.S di Palermo).

 

La commissione “E” della quale ho fatto parte, formata da 7 membri provenienti sia dall’Italia sia dal Portogallo, dal Lussemburgo e dalla Romania, ha, nei tre giorni di degustazione, attribuito numerose medaglie, a dimostrazione di una grande qualità dei vini in concorso.

 

Potete vedere alcune foto scattate durante questa XIII rassegna, andando nella pagnia Facebook del sito web antichivigneti.eu.

 

Quest’anno il concorso ha assegnato, in totale, 7 Gran medaglie d’oro, 57 medaglie d’oro e 216 medaglie d’argentoLa Sicilia si è confermata al vertice con 3 Gran medaglie d’oro contendendo la leadership con Portogallo. In vetta Valle d’Aosta Chambave Moscato Passito Prieuré 2011 e Marsala Superiore Riserva Ambra Dolce 1980.


Le gran medaglie d’oro:


– Punteggio 92.80: VALLE D’AOSTA CHAMBAVE MOSCATO BIANCO PASSITO PRIEURÉ 2011 dell’azienda LA CROTTA DI VEGNERON della Città del Vino di CHAMBAVE (Italia)

 

– Punteggio 92,80: MARSALA SUPERIORE RISERVA AMBRA 1980 dell’azienda FRANCESCO INTORCIA E FIGLI di MARSALA (Italia)


– Punteggio 92,50: CASA DA PASSARELLA ABANICO RESERVA 2010 a base di Touriga national, dell’azienda PASSARELA SOCIEDADE DE VINHOS di GOUVEIA (Portogallo)

 

– Punteggio 92,25: QUINTA DA BADULA RESERVA 2010, a base di vitigno Touriga national, dell’azienda QUINTA DA BADULA di ARRONQUELAS RIO MAIOR PORTOGALLO (Portogallo)

 

– Punteggio 92,00: BEN RYÈ 2011 PASSITO DI PANTELLERIA DOP dell’azienda DONNAFUGATA (Marsala – Italia).

 

– Punteggio 92,00: DELLATERRA SYRAH 2011 dell’azienda agricola PATRI’ ROCCO (Riesi – Italia)

 

– Punteggio 92: POLIPHONIA RESERVA TINTO 2012 dell’azienda GRANACER ADMINISTRACAO DE BENS S.A. MONTE DOS PERNIGOES di REGUENGOS DE MONSARAZ (Portogallo)

 

Risultati completi (clicca per scaricare il pdf): link

 

 

Inoltre, i vini iscritti al concorso hanno potuto concorrere  anche all’assegnazione dei premi per il “Forum degli Spumanti” (risultati)e per la “Selezione dei Vini Passiti” (risultati) con la collaborazione del Centro Nazionale Vini Passiti.


In contemporanea, c’è stato anche “Biodivino” (risultati), la rassegna delle Città del Bio dedicata ai migliori vini da uve bio.


Infine, le aziende d’oro (gran medaglie comprese) sono 48 e avranno diritto a partecipare, gratuitamente, alla terza edizione del premio “Impronte d’eccellenza. Tecniche agronomiche sostenibili per una viticoltura di valore” messo in palio da Città del Vino e CIFO che riconosce il valore ambientale dell’impresa vitivinicola.

 

Per quanto riguarda le regioni (risultati), record di Medaglie d’Oro, per il Veneto che ne conquista 18; 8 vanno in Sicilia, 7 vanno in Toscana e 5 in Puglia, 2 per l’Emilia Romagna e la Campania; 1 oro a Umbria, Alto Adige, Abruzzo, Valle d’Aosta, Basilicata, Liguria, Friuli Venezia Giulia.

Per i Paesi esteri, 6 Medaglie d’Oro al Portogallo e 2 alla Germania.

 

Per le Medaglie d’Argento, ancora record per il Veneto con 62 medaglie; segue la Sicilia con 14, 10 Puglia, 8 la Basilicata e l’Emilia Romagna, 6 Toscana e Campania, 4 il Friuli Venezia Giulia, il Lazio, le Marche e l’Abruzzo, 3 in Umbria, 2 in Liguria, Sardegna e Calabria, 1 argento in Valle d’Aosta, Lombardia e Piemonte. La Provincia autonoma di Trento batte di misura la Provincia Autonoma Alto Adige con 7 argenti a 6.

Record di medaglie d’argento per il Portogallo, con 41; segue il Lussemburgo con 5 vini, 4 la Germania.

 

La cerimonia di premiazione, come ogni anno, avverrà a Roma nella elegante sala Protomoteca in Campidoglio.

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Dott. Enologo - Vito Mezzapelle Part. I.V.A. 02598710818