La prima edizione del Frankfurt International Wine Trophy….racconto di un successo

13 aprile 2017 di Mezzapelle Vito


Condividi il post suShare on Facebook
Facebook
7Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

1400 vini degustati, 20 nazioni, 425 vini premiati. Sono questi i numeri della prima edizione del concorso enologico internazionale “Frankfurt International Wine Trophy”. Numeri di successo, che fanno intravedere un futuro promettente per questa competizione enologica. In questi ultimi anni le aziende vitivinicole stanno investendo ben volentieri in Germania, basta vedere anno dopo anno gli incrementi in numero dei campioni presentati al Berliner Wine Trophy (un altro concorso enologico tra i più grandi e importanti del mondo).

Per il vino, la Germania si conferma la nazione della promozione, anche in giorni coincidenti col Vinitaly di Verona. Infatti,  il Frankfurt International Wine Trophy si è svolto il 9 aprile scorso, presso la moderna Francoforte, al Gesellschaftshaus Palmengarten

Ho avuto il piacere di essere tra i primi giudici di questo nuovo concorso enologico; questo è stato possibile anche grazie ai comodi collegamenti aerei che l’aeroporto di Trapani offre con Francoforte.

La mattina del 9 aprile tutti i giudici, quasi 200 esperti, sono stati accolti con una colazione presso il Palmgarten di Francoforte e omaggiati con un souvenir molto particolare, una bellissima barbatella di vite Muller Thurgau. La impianterò in Sicilia in uno dei vigneti di famiglia che personalmente curo e sarà sicuramente un souvenir che durerà negli anni e si farà ricordare con i suoi grappoli.

Ogni commissione era costituita da quattro esperti giudici. La mia giornata di lavoro è iniziata con la degustazione e valutazione (attribuzione di un punteggio a ogni vino) di una serie di Champagne e vini spumanti bianchi e rosati, per poi proseguire con dodici rossi di diverse regioni francesi.

Questi i parametri di assegnazione delle medaglie:

I risultati sono già on-line consultabili a questo link. Mentre sotto potete visionare la photo gallery di questo evento.

I migliori vini sono stati:

A ricevere il miglior punteggio è stato il Syrah riserva 2010 DOC Delia Nivolelli della cantina marsalese Caruso e Minini.

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Dott. Enologo - Vito Mezzapelle Part. I.V.A. 02598710818